Nuovo sito per Casa della poesia. Cosa ne pensate? Inviateci un feedback
04/04/2011

major-devorah Biografia

Devorah Major
nicholas-bruno
Devorah Major, nata a Berkeley e trasferitasi a due anni a San Francisco in California, nipote di immigrati, regolari e irregolari, lavora come scrittrice, editor, insegnante di scrittura e di poesia, performer.
Vive come moglie, madre, nonna, zia, nipote, cugina e amica.
Terzo poeta laureato della città di San Francisco, pluripremiata scrittrice di poesie, fiction, saggistica e professore al California College of the Arts e poet-in-residence del Museo di Belle Arti di San Francisco. Ha fatto tournée a livello internazionale in Italia, Bosnia, Giamaica, Venezuela, Belgio, Inghilterra e Galles e in tutti gli Stati Uniti.
Ha collaborato con organizzazioni e gruppi che si occupano di poesia afro-americana, beat-poetry e poesia di resistenza.
Due i romanzi e quattro libri di poesia pubblicati. Il primo romanzo, An Open Weave, è stato premiato con il First Novelist Award dal Black Caucus dell’American Library Association, edito da Seal Press e successivamente venduto a Women’s Press di Londra e poi rivenduto come copywriting a Signature Press. Curbstone Press ha pubblicato il suo secondo romanzo (nel quale sono inserite poesie), Brown Glass Windows, accolto con entusiasmo dalla critica. City Lights Publishing ha pubblicato le raccolte Where river meets ocean nel 2006, And then we became nel 2016 e Creative Arts Books, Inc. ha edito il suo terzo libro di poesia, With more than tongue.
Nel 2002 ha ricevuto il California Arts Council Spoken Word Literary Arts Fellowship.
Per oltre vent’anni ha fatto parte del duo Daughters of Yam con Opal Palmer Adisa, pubblicando un libro, due chapbook, una cassetta di poesia e jazz e un CD di poesia e jazz.
Poesie, racconti e saggi sono stati pubblicati in diverse antologie tra cui: So Long Been Dreaming: Post-Colonial Science Fiction, Mojo: Conjurer Tales, Drum Voices Review, So Much Thing to Say, Heartspeak, Saints of Hysteria, 100 Poets Against the War, So Luminous the Wildflowers, Rites of Passage, Black Silk, Bum Rush the Page: Def Poetry Jam, Girls Like Us, Father Songs, Streetlights: Urban Stories of the Black Experience, Thoughts to Savor, I Hear A Symphony, Poetry Like Bread e in molte riviste e giornali tra cui Caribbean Interview, Essence, The New Progressive, Caribbean Writer, Left Curve, Essence, River Styx, Black Scholar, Callaloo, Obsidian, Paterson Literary Review e Zyzzyva.
Ha ricevuto il riconoscimento Pushcart per il suo racconto/poema, A Crowded Table e ha scritto due libri di storia per ragazzi: Rosa Parks: Freedom Fighter e Frederick Douglas: A Hero for All Times (1999).
Nel 2004 la Oakland East Bay Symphony l’ha incaricata, in collaborazione con il compositore Guillermo Galindo, di scrivere e recitare Trade Route, una sinfonia con testi e coro, rappresentata nel 2005.
Nel 2015 il dramma in versi Classic Black: African Americans in 19th Century San Francisco è stato rappresentato al San Francisco International Arts Festival.
Oltre al CCA, ha insegnato al New College e tenuto conferenze a San Jose State, Humboldt College, San Francisco State College, Stanford University e San Francisco City Colleges.
Ha inoltre tenuto numerosi corsi di scrittura creativa e poesia in molti college ed università.
afroamericane, splendida voce della jazz-poetry.
È stata ospite di Casa della poesia nel 2003 e nel 2005, e invitata a: "Napolipoesia" (2001), "Il cammino delle comete" (2003), "Altre Americhe" (Napoli, 2005), "Incontri internazionali di poesia di Sarajevo" (2006), “VersoSud” (Reggio Calabria) nel 2007, a “Napolipoesia nel Parco” nel 2009.
Nel 2019 viene pubblicato da Multimedia Edizioni il suo primo libro "italiano", "Abraccia aperte", nella traduzione di Raffaella Marzano.
A braccia aperte Devorah Major
A braccia aperte 2019 136 Altre Americhe