Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

barbara-e-il-barbaro-josip-osti Introduzione

Barbara e il barbaro Un inno all'«amore senza limiti, al di là dello spazio e del tempo», scritto negli anni '90 nella lingua madre di uno dei maggiori poeti europei contemporanei nella traduzione della straordinaria Jolka Milič.
118428454-10220176068726807-3154717477964189045-o
Barbara e il barbaro 2020 978-88-86203-99-9 168 Poesia come pane Jolka Milič Jolka Milič
15,00 €
Comprami
e Leggimi
Il senso definitivo dei forti sentimenti amorosi di Josip Osti nel libro di poesia Barbara e il barbaro (edito da Prosveta, Belgrado 1990), dai titoli che sono splendide introduzioni riflessive, spesso perfino poesie personali, dimostra il rapporto di un uomo e una donna fuori dal tempo come totalità della realtà umanistica. Con raffinati paradossi il poeta scopre certamente gli elementari stimoli della sua realtà lirica negli anni della maturità che, verso la fine del libro, raggiunge echi che rispecchiano esperienze vitali, e illustrano le letture del poeta a cui l’elementare ispirazione riesce ad andare lontano, oltre la banalità di una avventura amorosa. Le poesie nel libro comunicano a più livelli con la musica in quanto arte di prim’ordine. Comunicazione che il poeta raggiunge in modo poetico puramente associativo, oppure ritmando i versi che diventano formidabili strumenti musicali. I loro suoni a lungo e persino dopo aver chiuso il libro non ci permettono di sprofondare nel sonno. Ma questa musica non è irritante e tantomeno soporifera. In breve, la raccolta è intessuta di poesie che difendono strenuamente l’amore. E perfino lo incitano e propagandano. Un amore senza limiti, al di là dello spazio e del tempo.


- Gradimir Gojer