Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

07/03/2016 Omaggio a Etel Adnan a Casa della poesia

12494928-10207023866489971-565380672454594664-n
Omaggio a Etel Adnan a Casa della poesia 07/03/2016

Lunedì 7 marzo alle ore 20,30, anticipando l'8 marzo, Casa della poesia organizza una serata speciale per rendere omaggio a una tra le più importanti voci della diaspora araba, la Grande Dame della letteratura mediorientale, la voce più importante e innovativa della cultura araba-americana, Etel Adnan.
Scrittrice, poetessa e pittrice di origine libanese, Adnan, 91 anni, padre siriano musulmano e madre greca di religione ortodossa, reca in sè i segni più evidenti e stimolanti dell'incontro tra culture.
«Beirut e Damasco, i paesaggi della mia infanzia, rappresentavano due poli, ed io li amavo entrambi». «Words in Exile» (Parole in esilio) è il titolo del documentario biografico realizzato dalla regista greca Vouvoula Skoura già presentato con successo al Festivaletteratura di Mantova che sarà proiettato a Casa della poesia grazie alla traduzione di Raffaella Marzano.

«Però io non mi sento un'esule - dice la poetessa - I miei viaggi sono stati sempre volontari. Vado ovunque nel mondo ci sia una crisi, un punto di rottura». Cosmopolita per vocazione, Etel Adnan ha studiato filosofia alla Sorbona, poi s'è trasferita ad Harvard e a Berkeley, ha insegnato in California, ha lavorato come editore letterario del quotidiano di Beirut «L'Orient-Le Jour» e oggi vive tra Parigi e Sausalito. «Sono al tempo stesso un'americana e un'araba, a volte queste identità sono in conflitto, altri giorni no. Scrivo in francese e in inglese, dipingo in arabo. Ma di tanto in tanto divento una montagna squassata da un terribile terremoto».
Il viaggio di Casa della poesia nel panorama della lettaratura internazionale nasce proprio dall'incontro con la grande scrittrice libanese agli inizi degli anni '90 e ha prodotto tra l'altro la pubblicazione dello straordinario "Viaggio al Monte Tamalpais", il primo libro edito dalla Multimedia Edizioni: un libro magnifico, che è diventato una sorta di oggetto d’affezione irrinunciabile, a proposito del quale è stato scritto “la meraviglia di essere trasformati dalle parole di un libro” e ancora “Etel Adnan è un genio della Percezione che ha fatto un pellegrinaggio e ci ha portato una rivelazione”. Insieme a quel libro venne pubblicato il pamphlet "Crescere per essere scrittrice in Libano", una breve autobriografia dell'infanzia e della giovinezza della grazie scrittrice e infine in anni più recenti il bellissimo "Nel cuore del cuore di un altro paese", sempre tradotto da Raffaella Marzano. Nel corso della serata, oltre alle proiezione del film "Wods in Exile" proveremo a condurre coloro che vorranno condividere con noi in un viaggio nella poesia e nella scrittura di questa protagonista assoluta della letteratura mondiale che abbiamo la gioia e l'onore di avere come madrina del progetto di Casa della poesia.