Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

La poesia resistente! Napolipoesia 2010 Napoli

la-poesia-resistente-2010
la-poesia-resistente-2010
La poesia resistente! Napolipoesia 2010 Napoli 15/07/2010 Giovedì 15 luglioOre 21,00
Ex Asilo Filangieri
Piazzetta San Gregorio Armeno
Napoli

LYRIPOL
Viaggio attraverso l’opera di Jack Hirschman

Reading, jazz, racconto
Jack Hirschman, Sergio Iagulli

Al pianoforte:
Gaspare Di Lieto

Venerdì 16 luglio
Ore 21,00
Ex Asilo Filangieri
Piazzetta San Gregorio Armeno
Napoli

Reading

Gabriele Frasca (Italia)
Barbara Korun (Slovenia)
Maram al-Masri (Siria)
Juan Carlos Mestre (Spagna)
Sotirios Pastakas (Grecia)

Musicisti:
Massimiliano Del Gaudio (percussioni), Ferdinando Gandolfi (strumenti a fiato), Massimo Mollo (plettri), Andrea Sensale (chitarra).

Sabato 17 luglio
Ore 21,00
Ex Asilo Filangieri
Piazzetta San Gregorio Armeno
Napoli

Reading

Etel Adnan (Libano)
Metin Cengiz (Turchia)
Francis Combes (Francia)
Casimiro De Brito (Portogallo)
Alexandra Dominguez (Cile)

Musicisti:
Massimiliano Del Gaudio (percussioni), Ferdinando Gandolfi (strumenti a fiato), Martina Mollo (pianoforte), Massimo Mollo (plettri), Andrea Sensale (chitarra).

Lunedì 19 luglio
Fondazione Premio Napoli
Palazzo Reale
Ore 18,00

Words in Exile
Omaggio a Etel Adnan*
Conversazione, proiezione, reading

Etel Adnan, Raffaella Marzano, Sergio Iagulli, Silvio Perrella



*In collaborazione con la Fondazione Premio Napoli
“La poesia resistente!”. Abbiamo voluto utilizzare proprio questo titolo e questa traccia per l’edizione di Napolipoesia del 2010, certi di poter suggerire tante possibili interpretazioni. La prima fa certamente riferimento alle difficoltà complessive nelle quali si dibatte oggi la cultura e ancor di più un linguaggio di comunicazione così marginale ed etereo. La poesia è certamente una forma di resistenza culturale, morale, spirituale. Abbiamo voluto presentare in questa occasione una ricerca poetica che, confrontandosi con il reale, prova con la parola a squarciare il buio del mondo contemporaneo e a contrastare il dolore dell’esistenza con l’arma apparentemente fragile eppure potente della poesia, che comunica direttamente con il cuore e con la mente delle persone, costruisce le forme di resistenza dell’anima, parlando della vita, della gente, dell’amore. Essa prova ad organizzare luoghi di incontro e di scambio, a costruire possibilità di dialogo e di comprensione reciproca, offre testimonianze e partecipazioni; ricerca nel passato, nelle tradizioni, nelle memorie, eppure è in continua evoluzione, proiettata nel futuro, come unica possibilità di salvezza spirituale del genere umano.
Questa edizione degli Incontri internazionali di poesia si svolge nel cuore della città, in un’area tra le più suggestive e ricche di storia e di cultura. E nell’organizzare l’evento siamo partiti da una considerazione oggettiva: il 2010 è il quindicesimo anno di attività di Casa della poesia e per un’organizzazione autonoma ed indipendente è un grande risultato. Ed è anche questa una prova della “resistenza” della poesia.
Casa della poesia si è conquistata un ruolo riconosciuto e riconoscibile a livello internazionale. E proprio dalla sua storia si sviluppa LA POESIA RESISTENTE!, che nell’ambito del Forum delle culture, avrà a disposizione per alcuni giorni l’ex Asilo Filangieri (Vico Maffei, 4, San Gregorio Armeno).
Nel progetto di costruzione di un luogo ideale nel quale tutti i versi del mondo si incontrano, emergono due grandi figure della poesia e della letteratura: Etel Adnan e Jack Hirschman. A loro saranno dedicati due omaggi.
Poi, secondo il collaudato schema di Napolipoesia, due giornate dense, con ospiti straordinari provenienti da vari angoli del mondo (ma con una particolare attenzione all’area mediterranea). Dieci poeti, di dieci paesi diversi animeranno le dolci serate napoletane: Etel Adnan (Libano), Metin Cengiz (Turchia) Francis Combes (Francia), Casimiro De Brito (Portogallo), Alexandra Dominguez (Cile), Barbara Korun (Slovenia), Maram al-Masri (Siria), Juan Carlos Mestre (Spagna), Sotirios Pastakas (Grecia) e a rappresentare la poesia italiana e napoletana, Gabriele Frasca.
Una magnifica occasione per i napoletani e tutti i campani per riappropriarsi di alcuni dei luoghi più caratteristici del centro antico della città, carichi di storia quanto di vita. Un’occasione irripetibile, per chi viene da più lontano, di visitare una città incantevole, di immergersi nelle sue bellezze e nella sua cultura e di trascorrere tre serate ascoltando i versi di questi viandanti della parola.
Nel corso della manifestazione Casa della poesia presenterà, con proiezioni e momenti di ascolto, materiali dai propri archivi, tra i più ampi del circuito internazionale. Le serate di poesia saranno riprese e trasmesse via web.

Informazioni: 089/951621 – 089/953869 – 347/6275911 – 3288450483
www.casadellapoesia.org
Forum universale delle culture - Napoli 2013

Unione Europea

Regione Campania

FESR

La tua Campania cresce in Europa

Comune di Napoli

UNESCO