Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

scultura-involontaria Introduzione

Scultura involontaria Primo libro italiano di Anatoly Kudryavitsky, poeta surrealista irlandese, nato a Mosca in una famiglia di origini irlandesi, polacche, italiane. Un protagonista della poesia europea, nella traduzione di Anna Belozorovitch e Maria Grazia Calandrone.
116040382-10219916518678218-2075445534187981645-o
Scultura involontaria 2020 978-88-86203-97-5 112 Poesia come pane Anna Belozorovitch Anna Belozorovitch e Maria Grazia Calandrone
15,00 €
Comprami
e Leggimi


Il lavoro di Anatoly come poeta, autore di haiku, traduttore e curatore ha arricchito enormemente la poesia irlandese.
- Dennis O’Driscoll


Il suo lavoro è impregnato di quell’alto livello di immaginazione che ricerco in ogni scrittura creativa.
- Andew Joron


Le sue poesie in prosa sono riuscite catturare una sorta di delirio giocoso.
- Charles Borkhuis


Lui è un poeta che dà voce all’inesprimibile.
- Iosif Brodskij