Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011

a-salerno-poesia-internazionale-73

A Salerno poesia internazionale
20/11/1995 Marco Amendolara nuovo sud

“Multimedia Edizioni” è il nome di una casa editrice salernitana che da qualche tempo promuove la pubblicazione il più delle volte stranieri., la cui opera è nota solitamente ai pochi addetti ai lavori. Un’iniziativa di notevole impegno, se si pensa alla difficile commerciabilità di generi letterari come la poesia, o di autori di fama non consolidata. Tuttavia, i riscontri cominciano a infoltirsi, e così gli apprezzamenti, e questa editrice ha già più di un motivo di orgoglio. Uno di questi motivi è dato da una brave poetessa venezuelana, ma originaria della Sicilia, Margara Russotto, di cui la Multimedia ha appena pubblicato una scelta di poesie (Poesie dei due mondi, a cura di Martha L. Canfield). La collana di cui le “poesie dei due mondi” continuano la serie di intitola “percorsi” e in precedenza vi sono usciti titoli di Adnan, Cavallo, Wendt, Salisbury, Laraque. Adesso, quest’antologia poetica della Russotto avvicina il lettore non solo ad una realtà alquanto composita e ricca (nel Venezuela le voci di poetesse sono piuttosto numerose) ma anche e particolarmente, a una poesia in cui la doppia tradizione culturale (siciliana e venezuelana) e le particolari tematiche affrontate (non ultime, quella femminile) dano una scrittura d’urto, mossa, vivace, e anche raffinata e varia. Leggiamo: “L’uomo di tutti i gironi: / l’illuminazione e lo schifo / risparmiameli / basta con questo canto dietro le sbarre / questa maledizione del corpo / muto”. Oppure: “poveri quelli che / con chioma d’uva si scagliano / contro le porte di un tempio / ansimanti di nostalgia”. La voce di protesta qua e là sentita, verso le situazioni politiche e umane insostenibili, si arricchisce di altri elementi non meno penetranti, dalla capacità immaginativa all’evocazione, alla diretta polemica riferita a poetiche e autori magari discutibili. Ma a parte tutto ciò, la poesia di Margara Russotto si evidenzia al lettore in quanto dotata di forza comunicativa e di sfumature di notevole finezza e anche di immediatezza.

Marco Amendolara