Nuova collaborazione Casa della poesia e il Fatto Quotidiano
04/04/2011
miei-cari-vivi
Miei cari vivi 2004 88 Carlos Nejar, è una delle grandi voci della poesia brasiliana. "Proficuo come poeta, generoso come intellettuale, la poesia per lui è il dono più caro e per noi è il pegno più gradito. E questo libro è un altro appello toccante rivolto a tutti coloro che non sono completamente inquadrati in un sistema che non rispetta l'individuo, ai non violenti, a coloro che credono e sognano, affinché abbiano il coraggio di corrodere l'indifferenza e l'apatia, il coraggio di porsi domande e di agire, anche se questo è un processo difficile e doloroso. "Miei cari vivi" è un libro pieno di speranza e di partecipazione, uno di quelli di cui tanto abbiamo bisogno in tempi di tedio e morte delle utopie. 88-86203-39-X Poesia come pane Vera Lucia de Oliveira Francesca Degli Atti, Vera Lucia de Oliveira, Maria Eugenia Verdaguer Carlos Nejar, in ogni libro, radicalizza la sua ricerca di senso e di etica, coniugandola con un verbo sempre più limpido e depurato. Proficuo come poeta, generoso come intellettuale, la poesia per lui è il dono più caro e per noi è il pegno più gradito. E questo libro è un altro appello toccante rivolto a tutti coloro che non sono completamente inquadrati in un sistema che non rispetta l’individuo, ai non violenti, a coloro che credono e sognano, affinché abbiano il coraggio di corrodere l’indifferenza e l’apatia, il coraggio di porsi domande e di agire, anche se questo è un processo difficile e doloroso. Miei cari vivi è un libro pieno di speranza e di partecipazione, uno di quelli di cui tanto abbiamo bisogno in tempi di tedio e morte delle utopie. RITUALE

(A Fabrício)


Sapevi che i miei vestiti
conservavano l’epidermide
del mio sogno
ed erano lì,
non viaggiavano con me,
erano lì,
custodi della primavera
nel cassetto
di un ritorno prodigo
al padre inconsolabile.
Sapevi, figliolo,
e conversavi a lungo
con i vestiti,
conversavi tanti imbrunire
con la mia lunga assenza.
C’era rumore in essi:
pesci in un acquario
di flanella e lino.
Un sotterraneo ritmo
li agitava.
Il mondo vegetale e animale
erano scarabocchi
nel mescolarsi
ozioso delle ombre.
Che cosa cercavi
fra i vestiti:
un amore espulso,
la lacrima, l’istinto
di sopravvivermi?


(Da Os Viventes, 1979)
RITUAL

(A Fabrício)


Sabias que as minhas roupas
conservavam a epiderme
de meu sonho
e estavam ali,
não viajavam comigo,
estavam ali,
guardiãs da primavera
na gaveta
de um retorno pródigo
ao pai inconsolável.
Sabias, filho,
e conversavas longamente
com as roupas,
conversavas entardeceres muitos
com minha longa ausência.
Havia rumor nelas:
peixes num aquário
de flanela e linho.
Um subterrâneo ritmo
as removia.
O mundo vegetal e animal
eram rabiscos
no embaralhar
ocioso das sombras.
O que procuravas
entre as roupas:
algum amor banido,
a lágrima, o instinto
de me sobreviver?


(Da Os Viventes, 1979)
Nejar Carlos
Carlos Nejar è figura emblematica e universale, con abbondante produzione lirica e, più recentemente, con altrettanto originale opera in prosa che desta l’attenzione dei più importanti critici brasiliani. Nato nel 1939 a Porto Alegre, nel sud del Brasile, dove ha vissuto buona parte della sua vita, ha affiancato all’attività di scrittore quella di Pubblico Ministero nelle piccole città della regione. “Poeta della pampa brasiliana” è stato definito dal alcuni critici, sebbene egli non si riconosca in questa definizione e da alcuni anni viva a Guarapari, nello stato di Espírito Santo, in una casa che si affaccia sul mare e che egli ha chiamato Paiol da Aurora [Capanna dell’Aurora]. È uno dei più giovani membri dell’Accademia Brasiliana di Lettere. Le sue opere sono state tradotte in varie lingue e sono tema di studio e di tesi in molte università brasiliane ed estere. Ha al suo attivo numerosi e importanti premi e partecipa a recital e convegni in tutto il mondo. È autore anche di libri per l’infanzia e per il teatro, oltre ad essere un critico fine e intuitivo.
In Italia è uscita la raccolta "Miei cari vivi" (2004, Multimedia Edizioni), curata da Vera Lucia de Oliveira.
Nejar è stato ospite di Casa della poesia nel 2004 e nella stesso anno a "Il cammino delle comete" a Pistoia.
10,00 €
Comprami
e Leggimi